Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

«Le persone hanno bisogno di relazioni interpersonali e contatto fisico»

Molte persone in Svizzera sembrano aver perso la voglia di amare. Dopo il Covid è importante ritrovare un sano grado di contatto fisico, afferma un'esperta.

Le donne e gli uomini svizzeri fanno sesso meno di due volte al mese. Questo è il risultato di un grande sondaggio rappresentativo svolto dalla Migros. Ciò la sorprende?

Linda Andreska: Non proprio. Altri studi sono giunti a cifre più alte, ad esempio fare sesso una o due volte a settimana. Ma queste informazioni vanno sempre prese con un granello di sale. Da un lato non si sa cosa intendano esattamente gli intervistati per sesso: comprende anche l'autoerotismo? Dall'altro si tratta di un argomento intimo. A seconda dell'impostazione del sondaggio, le persone possono sentirsi sotto pressione. In una società sessualizzata, molte persone non amano ammettere di vivere una vita completamente casta.

Per sesso non tutti intenderebbero la stessa cosa. Cos'è il sesso per lei?

Non appena entra in gioco l'eccitazione sessuale si tratta di sesso.

Il matrimonio e i figli sono generalmente considerati la causa del calo del desiderio sessuale. Ma le coppie con figli minorenni stanno oggi dimostrando di essere il gruppo più attivo sessualmente. Ciò è comprensibile per lei?

Assolutamente sì. Il tutto è molto più semplice se non si deve cercare prima un partner o una partner. Dopo la nascita di un bambino, la libido spesso scompare in un primo momento nelle donne. Ma la maggior parte di loro riesce, in seguito, a riprendere confidenza con il proprio corpo e ridiventare, insieme al proprio partner, una coppia sessuale.

Secondo lo studio, le persone notevolmente sovrappeso sono le più attive sessualmente rispetto alla media. La sorprende anche questo dato di fatto?

Non necessariamente. Forse si tratta di persone particolarmente dedite al piacere che non valutano e non giudicano costantemente il proprio corpo e quello del partner. È bello a sapersi che non solo le persone giovani, magre e belle trovino un partner o una partner.

Una vita sessuale soddisfacente e un contatto fisico regolare fanno bene. È preoccupante avere una vita sessuale ridotta o nulla?

No. Quando viene toccato, il corpo rilascia l'ossitocina, l'ormone dell'amore. Tutto ciò è piacevole e benefico per la salute ma non essenziale. Per molte persone che vivono, volontariamente o involontariamente, in astinenza sessuale, il desiderio si spegne col passare del tempo e ne sono felici.

Perché la questione è poi risolta per sempre?

No, per fortuna mai. Quando si fa la conoscenza di una persona e ci si innamora, il desiderio può nuovamente decollare anche dopo una lunga pausa.

Quali domande affronta più frequentemente nelle sue consultazioni?

Senza dubbio il calo del desiderio all'interno della coppia. Mentre prima questo era un problema prevalentemente femminile, un numero sempre maggiore di uomini ammette la mancanza di desiderio. Gli interessati hanno paura di mettere in pericolo la relazione.

Qual è la causa della mancanza di desiderio?

Difficile da dire. Ho il sospetto che intervenga una certa «sazietà». Con portali come Tinder, il sesso è diventato molto più accessibile oggi. In passato, una caviglia nuda era considerata eccitante ma oggi la soglia per rompere un tabù è molto più alta. Se si è sempre alla ricerca di stimoli nuovi ed eccitanti, col passare del tempo ci si può sentire «sazi». Ecco perché consiglio di concentrarsi di più sul proprio corpo.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

Quale consiglio dà alle coppie in caso di calo del desiderio?

Un approccio può essere quello di rilassarsi e affidarsi nuovamente al partner o alla partner - senza la pressione di dover avere subito un rapporto sessuale completo. La persona che ha avuto un calo del desiderio deve imparare nuovamente a percepire il piacere del contatto fisico.

Molti single hanno il problema opposto: a loro manca il contatto fisico. Gli uomini - anche quelli sposati - ricorrono spesso al sesso in vendita. Qual è l'opinione dell'esperta al riguardo?

Non voglio giudicare questo aspetto. A molti tuttavia non piace questa libido rapida e insensibile. Un'opzione adatta anche alle donne sono i massaggi Tantra. Si svolgono in un'atmosfera piacevole e amorevole - e possono anche includere conversazioni. Si viene toccati su tutto il corpo, anche nelle parti intime se lo si desidera. Naturalmente costa - di solito circa 150 franchi per un'ora.

Oggi, il porno e il sesso online sono onnipresenti. Può rappresentare un'alternativa?

Per le persone che non hanno altre opzioni per gli incontri sessuali, può essere utile per vivere l'eccitazione su base regolare. Per sentire che il desiderio è ancora vivo. Alcune coppie traggono ispirazione da film. D'altra parte, i corpi e i genitali rappresentati suscitano spesso pensieri non legati alla realtà. Soprattutto tra i giovani sussiste il pericolo che facciano un confronto con possibili futuri partner sessuali.

Oggi, gli strumenti per l'autoerotismo possono essere acquistati non solo nei sex shop ma quasi ovunque. Cosa pensa della rottura di tabù?

La cosa bella è che molte donne raggiungono ora l'orgasmo con i vibratori, orgasmi mai provati prima. Ma se questi strumenti sono preferiti al partner perché più veloci e semplici, ciò diventa un problema.

Secondo lo studio, le persone sopra i 65 anni ma anche i single sono quelli ad avere meno contatti sessuali e abbracci. Qual è il suo consiglio in merito?

Esistono gruppi di coccole guidati in cui i partecipanti si avvicinano fisicamente gli uni agli altri. Ma può non piacere a tutti. Ci si può toccare amorevolmente, ad esempio sotto la doccia o quando ci si increma. Oppure ci si concede un piacevole massaggio per tutto il corpo o un massaggio ai piedi. Molte persone apprezzano il contatto fisico con i propri animali domestici: accarezzare un cane o coccolare un gatto può sostituire il contatto fisico umano.

Il Covid ha allontanato le persone a livello fisico. La stretta di mano e il bacio di saluto sono ancora visti con scetticismo. Cosa fare in questi casi?

Dovremmo ritrovare la strada per un sano grado di contatto fisico. Non devono necessariamente essere strette di mano e baci di saluto. Un breve abbraccio, come si usa da tempo negli Stati Uniti (hugging), può essere altrettanto intimo. Le persone non sono fatte per vivere da sole. La maggior parte ha bisogno di relazioni interpersonali e contatto fisico.

di Andrea Söldi,

pubblicato in data 11.05.2022


Potrebbe interessarti anche:

Quiz estivo Migros. Gioca ora e vinci fantastici premi.

Vai al quiz estivo
iMpuls_Sticky_Teaser_Sommer_Quiz_Webseite