Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Dipl. med. Oliver Das

Oliver Das
Specialista in dermatologia e venereologia FMH e allergologia, Medbase di Zurigo Oerlikon

Dipl. med. Oliver Das

Dipl. med. Oliver Das è specialista in dermatologia e venereologia FMH, allergologia, medicina di viaggio e tropicale presso il centro Medbase di Zurigo Oerlikon.

Tutte le risposte di Dipl. med. Oliver Das

Oliver Das
Dipl. med. Oliver Das

Specialista in dermatologia e venereologia FMH e allergologia, Medbase di Zurigo Oerlikon

In caso di micosi è importante ricorrere a un trattamento antimicotico. Per asciugare le zone soggette a essudazione, ad esempio gli spazi interdigitali, può utilizzare delle strisce di cotone, anche ritagliate da lei, e portare, tempo permettendo, delle calzature che consentano la massima circolazione d'aria possibile.

Oliver Das
Dipl. med. Oliver Das

Specialista in dermatologia e venereologia FMH e allergologia, Medbase di Zurigo Oerlikon

I bebè di età inferiore a un anno dovrebbero sempre venir protetti dall'esposizione ai raggi solari diretti e dal calore, perché in loro l'autoprotezione non è ancora sviluppata. I vestiti, un copricapo ed eventualmente anche gli occhiali da sole dovrebbero essere la norma. In commercio si trovano anche prodotti per la protezione solare adatti ai bambini piccoli (per esempio a base di micropigmenti). A lungo andare un semplice ombrellone non è sufficiente a causa dell'irraggiamento diffuso.

Oliver Das
Dipl. med. Oliver Das

Specialista in dermatologia e venereologia FMH e allergologia, Medbase di Zurigo Oerlikon

La crema solare si dovrebbe applicare anche con una frequenza maggiore, ad esempio ogni 2-3 ore. Anche dopo essere stati in acqua , a meno che la crema non garantisca una protezione anche dopo aver fatto il bagno.

Oliver Das
Dipl. med. Oliver Das

Specialista in dermatologia e venereologia FMH e allergologia, Medbase di Zurigo Oerlikon

Da "terrazza al sole" la testa dovrebbe essere protetta particolarmente bene con un olio o una lozione solare con un elevato fattore protettivo (50) oppure, ancora meglio, con un cappello che non lasci passare i raggi ultravioletti.

Oliver Das
Dipl. med. Oliver Das

Specialista in dermatologia e venereologia FMH e allergologia, Medbase di Zurigo Oerlikon

La protezione solare sarebbe una misura preventiva. La predisposizione genetica varia tuttavia da persona a persona. In commercio ci sono creme più o meno schiarenti di diverse marche che si potrebbero provare in modo localizzato. Le lentiggini solari (efelidi) scompaiono in genere da sole in inverno, mentre le macchie da scottature per lo più rimangono. Il pericoloso carcinoma della pelle nero si sviluppa tuttavia da un neo preesistente. Una nuova o irregolare colorazione dei nei o dei cambiamenti della pelle devono essere sottoposti al'esame di un dermatologo.

Gli articoli di Dipl. med. Oliver Das

Scopri chi sono i nostri esperti


Potrebbe interessarti anche:

Calendario dell'Avvento Migros: Risolvi gli indovinelli e vinci

Gioca ora