Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Peli incarniti e possibili rimedi

Epilazione, rasatura a umido o a secco: quando si tratta di depilazione, i peli forti e ricci possono rappresentare uno svantaggio. La probabilità che questi diventino incarniti è maggiore rispetto ai peli sottili e lisci. Suggerimenti per combattere i peli incarniti

L'estate è la stagione in cui si scopre la pelle: ascelle, peli pubici, peli sulle gambe: ovunque ora i peli vengono rasati, tolti, rimossi con la cera o chimicamente. La presenza di peli incarniti causa frequentemente prurito, piccoli noduli sulla pelle, del colore della stessa, arrossati o più scuri, brufoli purulenti o infiammazioni.

I peli ricci hanno maggiori probabilità di diventare incarniti

Con la rasatura, le punte dei peli vengono tagliate in modo molto netto. Se i peli accorciati ricrescono nella direzione sbagliata, possono penetrare nella pelle circostante e diventare incarniti. I peli ricci, in particolare, crescono spesso in diagonale rispetto alla cute e poi si «piegano» verso la superficie cutanea durante la crescita.

Un altro meccanismo è che i peli si accorciano a tal punto che il moncone inizialmente scivola indietro nel fusto degli stessi. Se ricrescono, può succedere che si arriccino nel fusto non appena raggiungono la superficie della pelle e, invece di crescere verso l'esterno, ricrescono intrappolati sottopelle. Di conseguenza, si verifica una reazione di corpo estraneo nella pelle contro i propri peli. Il follicolo pilifero si infiamma.

Fattori di rischio per i peli incarniti

Con la rasatura a umido, l'epilazione meccanica o chimica, aumenta il rischio che si sviluppino singoli peli incarniti. Lo stesso vale se si tende molto la pelle prima della rasatura.

I peli forti e ricci hanno maggiori probabilità di incarnirsi rispetto a quelli fragili e dritti. Questo è il motivo per cui le persone con una pelle di colore scuro, di origine meridionale o africana, sviluppano più spesso i peli incarniti. Anche gli uomini con una forte crescita della barba hanno maggiori probabilità di esserne interessati. Tuttavia, i peli possono incarnirsi ovunque: sul collo, sul viso, sulla nuca, sul petto, nella zona genitale e sulle gambe.

Un caso particolare è quello dei peli incarniti sull'occhio, che irritano la relativa congiuntiva. Questo fenomeno può verificarsi in caso di lesioni o malattie oculari. A quel punto l'oculista è la persona giusta da contattare.

Possibili rimedi contro i peli incarniti

Se un pelo è incarnito, si può cercare di liberarne la punta con una pinzetta sterile o con un ago, ma senza provocare lesioni o peggiorare l'infiammazione. Successivamente, la zona trattata viene disinfettata. È meglio non strappare i peli per non irritarli ulteriormente.

Il metodo di prevenzione più semplice è rinunciare alla rasatura e all'epilazione e lasciare che i peli crescano. Se questo non è possibile, si può lasciare in posa una crema da barba per qualche minuto prima della rasatura, in modo che il rasoio scivoli meglio sulla pelle. Una rasatura a umido senza pressione sulla pelle è preferibile a una rasatura elettrica non uniforme. Se possibile, non rasare i peli fino al livello della pelle, ma tagliarli almeno un millimetro sopra la superficie cutanea, meglio ancora se cinque millimetri.

Un'altra possibilità consiste nell'utilizzare una crema depilatoria con il principio attivo tioglicolato.

Contenuti collegati

Vai al Dossier

di Dipl. med. Oliver Das,

pubblicato in data 07.08.2022


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter iMpuls e vincere una carta regalo Migros

Iscriviti subito e vinci
geschenk-icon0