Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Vivere in relax: come fare della propria casa un'oasi di benessere

Con il sole arriva la voglia di fare le grandi pulizie di primavera. Ma rimettere in ordine spesso non basta a trasformare uno spazio in un nido accogliente. Vi sveliamo come usare colori e piante per creare una rilassante oasi di benessere.

Vivere circondati dagli oggetti che amiamo ci dà un senso di libertà e ci fa sentire meglio. Oltre a questo abbiamo la possibilità di potenziare l'effetto rilassante degli ambienti attraverso la scelta dei colori.

Andrea Müller, color designer diplomata che ha aperto uno studio a Rapperswil, consiglia di fare un'analisi personale. Per progettare un ambiente adatto ci si deve innanzitutto porre alcune domande, ad esempio: che atmosfera voglio creare e dove mi sento a mio agio? «Gli ambienti non fanno a tutti lo stesso effetto. La progettazione deve essere adattata alla loro funzione d'uso e alle persone che li abitano». Per esperienza, la color designer sa che non esistono colori codificati per il benessere. «La progettazione è il risultato delle associazioni con i propri luoghi del benessere», spiega. È solo su questa base che l'esperta crea abbinamenti singolari fra le possibili gamme di colori chiari e scuri, cromatici e acromatici, caldi e sobri.

Il colore giusto è una scelta individuale

«La natura ha quasi sempre un effetto rilassante», chiarisce Müller. Anche in questo caso però ci sono delle differenze. Il mondo dei colori ruota per lo più intorno alle tonalità terrose e poco appariscenti con macchie di colori accesi.  Ma il colore più adatto va scelto sempre caso per caso. Spesso Müller ricorre a colori difficilmente classificabili: «soprattutto le tonalità non definibili, nelle quali si nascondono svariati toni di colore, hanno un effetto naturale e armonioso», spiega l'esperta.

Una parete colorata da sola a volte non è sufficiente per rendere un ambiente accogliente. A seconda del budget disponibile, si può valutare se includere o meno anche il soffitto. Anche le pareti dipinte a mezza altezza fanno un bell'effetto. Soprattutto nelle stanze che sono comunque vivaci, Müller consiglia di usare tonalità più riposanti: «spesso le stanze dei bambini hanno un aspetto così movimentato per via degli oggetti colorati dei loro occupanti, che una parete vivace ne esaspererebbe il carattere.

Nessun amore è per sempre: i colori di moda

L'ideale è fare le proprie scelte senza considerare le tendenze attuali: «in genere, più spesso vediamo una cosa, più ci piace», spiega Andrea Müller. Ma la scelta del colore corrisponde anche alla personalità?

Dato che la decisione di dipingere una parete in modo diverso spesso richiede del tempo, l'esperta consiglia di giocare con gli elementi decorativi: «scegli uno sfondo come base e combinalo con oggetti che possono essere sostituiti. In questo modo hai sempre una certa flessibilità.» Un'altra possibilità: dipingi piccole porzioni di parete con tonalità vivaci che possono essere riprogettate senza molto sforzo.

È possibile realizzare mondi cromatici rilassanti anche negli appartamenti in affitto e con budget ridotti. In questo caso si può ricorrere a tele, pannelli o semplici superfici di cartone dipinte o rivestite con tessuti. Li puoi smontare facilmente in caso di trasloco per ricreare velocemente la stessa atmosfera nel nuovo ambiente.

(Continuazione in basso...)

Le piante da interno: il verde al servizio del relax

Le piante non creano solo un'atmosfera esteticamente piacevole, hanno anche la capacità di influire sulla qualità dell'aria degli ambienti rilasciando vapore acqueo attraverso le foglie. Bastano una pianta grande o da tre a cinque piante piccole.

Le piante verdi sono anche gradevoli elementi divisori perché assorbono il rumore. Sono perfette per l'ufficio. Se invece si punta solo sull'effetto relax, funzionano anche le piante artificiali.

Le piante assorbono le sostanze inquinanti

Le piante che purificano l'aria possono assorbire le sostanze inquinanti come la formaldeide, il benzene o il tricloroetilene che vengono rilasciate in particolare dai mobili. La kenzia, il falangio, il potos, il ficus benjamin, lo spatifillo e alcune specie di filodendro e dracena sono ottime per questo scopo.

L'importanza delle cure quotidiane

Se viaggi spesso o non vuoi avere troppi impegni, la soluzione ideale sono le piante verdi in lapillo vulcanico o soluzione idroponica, che sono facili da coltivare. Non tutte le piante da fiore sono adatte alle persone allergiche, perché alcune fragranze non sono ben tollerate. La sansevieria, la zamioculcas, lo spatafillo o il falangio sono la soluzione ottimale.

Se in casa ci sono bambini o animali, la scelta è un po' più limitata perché alcune piante possono avere parti indigeste o tossiche. Attenzione alla camera da letto: di solito è un ambiente più fresco e meno luminoso del soggiorno e non è adatto a tutte le piante. Anche le specie odorose non sono adatte.

Contenuti collegati

Per saperne di più
buehne-entruempeln
Il decluttering fa bene all’anima

7 motivi per cui il decluttering è così importante

Riordinare ed eliminare il superfluo porta chiarezza in casa e negli armadi e fa bene all’anima. Il decluttering: 7 motivi per cui è così importante.

vai al Dossier

di Bettina Schnerr,

pubblicato in data 26.04.2022


Potrebbe interessarti anche:

Quiz estivo Migros: gioca ora e vinci fantastici premi.

Vai al quiz estivo
iMpuls_Sticky_Teaser_Sommer_Quiz_Webseite