Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Medicina maschile: 7 punti importanti per gli uomini

Gli uomini prestano minore attenzione ad alcuni campi della medicina. Sette punti che gli uomini, ma anche i loro cari, dovrebbero tenere a mente.

Risolvere i problemi da soli, essere indipendenti, sopportare il dolore: molti uomini sono cresciuti con questo spirito. «Chiedere consigli e aiuto non corrisponde all'immagine di uomo. Ma va benissimo», dice Frank Luck, professore di scienze infermieristiche alla Scuola universitaria cattolica di Friburgo in Brisgovia. Luck lavora da anni sul tema della salute degli uomini, ha anche scritto un libro sull'argomento ed è docente nel programma di formazione continua «Sex and Gender-Specific Medicine». Attualmente l'idea di «essere uomini» è in continuo cambiamento nella nostra società, ci dice. Di conseguenza, ne potrebbero derivare vantaggi per la salute degli uomini.

Depressioni

«Gli uomini piangono in segreto...» cantava Herbert Grönemeyer, e non aveva poi tutti i torti. Negli uomini, la depressione viene diagnosticata solo la metà delle volte rispetto che nelle donne. Una delle ragioni è che questa malattia si manifesta in modo diverso negli uomini: più spesso gestiscono le loro preoccupazioni con l'alcol, appaiono aggressivi invece che depressi o vanno dal medico con sintomi (apparentemente) fisici che vengono poi esaminati a fondo, anche se il vero problema sta altrove. Anche i disturbi alimentari si rilevano con una frequenza inferiore negli uomini.

Visite mediche preventive

Gli uomini fanno meno visite mediche preventive e consultano un medico con meno frequenza fino a un'età più avanzata. La comparsa di tumori è più frequente in loro, e la relativa mortalità è più elevata se paragonata con quella delle donne. Herbert Grönemeyer rivelava già uno dei motivi nelle sue canzoni: gli uomini vengono «educati già da bambini a essere uomini». Per molti, la percezione di sé include essere forti e indipendenti e non mostrare alcuna debolezza. La malattia, tuttavia, è spesso percepita come una debolezza. Di conseguenza, molti uomini notano i segnali d'allarme, ma non consultano uno specialista. 

Osteoporosi

Nel corso della vita fino al 20% degli uomini sopra i 50 anni si rompe un osso a causa dell'osteoporosi. Quando succede, la prognosi è peggiore rispetto che per una donna perché l'osteoporosi è di solito più avanzata negli uomini. Quasi un terzo delle fratture dell'anca colpisce gli uomini; eppure l'osteoporosi è considerata una tipica malattia delle donne. Il fumo, ad esempio, aumenta il rischio di osteoporosi. Anche questo sarebbe un motivo per smettere.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

Per saperne di più
Männlicher Patient liegt im Krankenhausbett, trinkt aus Becher mit Strohhalm
La vasectomia

La grande paura del taglio

Molti uomini hanno paura della vasectomia. Temono che possa modificare la loro sessualità o addirittura la loro mascolinità. Ecco perché questo taglio praticamente non incide sulla vita degli uomini.

vai al Dossier

Parlare

Alla domanda «Come stai?» gli uomini rispondono «bene» più spesso rispetto alle donne. Nei sondaggi, per esempio, gli uomini riferiscono di avere meno disturbi del sonno, meno nervosismo, meno sensazione di debolezza e più energia delle donne. Ma che gli uomini stiano davvero meglio è tutta un'altra faccenda.

«Quando il medico chiede quali sono le sfide che l'uomo sta affrontando, spesso vengono fuori cose che lo preoccupano molto», dice Frank Luck. Bisogna essere in due per far sì che un uomo riveli qualcosa di sé, e ciò include dunque una persona che chiede senza mettere in dubbio la sua mascolinità. «Gli uomini hanno sempre parlato di se stessi», dice Luck. «Ma a volte hanno bisogno di più tempo per tirare fuori le cose che li muovono interiormente». «Cerca un professionista che sia sensibile alla questioni di genere nella comunicazione», consiglia Frank Luck.

Alimentazione

Dall'adolescenza fino agli oltre 75 anni, una percentuale maggiore di uomini è in sovrappeso rispetto alle donne. Per quanto riguarda un'alimentazione sana, invece, molti hanno ancora un po' di strada da fare: nell'Indagine sulla salute in Svizzera del 2017, solo il 63% degli uomini ha detto di prestare attenzione all'alimentazione sana, rispetto al 73% delle donne. Più verdura e frutta e meno carne nel piatto, ad esempio, riducono il rischio di cancro all'intestino, il terzo cancro più comune negli uomini.

Post partum

Aumento di peso e baby blues: non riguardano esclusivamente la madre, ma spesso anche il suo partner. «La nascita di un bambino è una sfida per entrambi i genitori. Può essere un evento decisivo della vita», dice Luck. Circa un padre su dieci cade in un tunnel psicologico dopo il parto, stima l'associazione sulla depressione post-partum in Svizzera (Postpartale Depression Schweiz). I parenti e gli amici della famiglia quindi farebbero bene non solo a informarsi sulle condizioni della madre, ma anche a chiedere sempre al padre come sta. Le persone che ne soffrono possono trovare informazioni sul sito web postpartale-depression.ch/it/

Testosterone

La pubblicità promette più virilità se gli uomini assumono l'ormone sessuale testosterone. Tuttavia, circa il 95% delle disfunzioni erettili non può essere risolto con il testosterone perché ha altre cause non riconducibili a una carenza ormonale. L'obesità, per esempio, è una delle cause di bassi livelli di testosterone. Una vera carenza di testosterone è rara: secondo uno studio colpisce solo due uomini su 100 sotto gli 80 anni. Chiunque pensi di aver bisogno di testosterone dovrebbe prima sottoporsi a una visita da un professionista rispettabile.

di Dott. med. Martina Frei,

pubblicato in data 29.03.2022


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter iMpuls e vincere una carta regalo Migros

Iscriviti subito e vinci