Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Brain Freeze: il mal di testa da freddo è pericoloso?

Gli anglosassoni lo chiamano «brain freeze»: mangi un gelato e improvvisamente ti viene mal di testa. È pericoloso? O non lo è affatto? Ecco le risposte.

Quali sono i sintomi del «Brain Freeze»?

Gli anglosassoni lo chiamano «brain freeze». Da noi questo strano disturbo è noto come mal di testa da gelato. Si tratta di un fenomeno fisiologico che si verifica quando si consumano rapidamente bevande o alimenti conservati a temperature molto basse. Si avverte quindi un dolore lancinante nella parte anteriore della testa o dietro gli occhi, che solitamente dura meno di un minuto.

Quali sono le cause del «Brain Freeze»?

Questo tipo di mal di testa parte dal palato, dove si trova un nervo cranico direttamente collegato al cervello. Quando entra in contatto con una sostanza fredda, i vasi sanguigni dei seni paranasali e dell'arteria cerebrale anteriore si contraggono. Poi, quando la bocca torna a riscaldarsi, si dilatano rapidamente. È questa reazione che causa il dolore.

Chi è soggetto al mal di testa da freddo?

Alcune persone sembrano essere totalmente immuni a questo fenomeno. Per altre, invece, il primo morso di un ghiacciolo può rappresentare un vero e proprio ostacolo. Secondo alcuni studi, i giovani sono generalmente più soggetti al mal di testa da gelato. Allo stesso modo, le persone soggette a emicrania hanno il doppio delle probabilità di soffrire di questi sintomi. Nella maggior parte dei casi, ingerire le bevande o gli alimenti freddi più lentamente consente di abituare il palato alle temperature più basse e di evitare delusioni.

Cosa fare contro il mal di testa da freddo?

Per evitare il fenomeno, la prima cosa da fare è aumentare la temperatura nella bocca. Bere una bevanda tiepida è la soluzione più rapida. Se non se ne ha una a portata di mano, è possibile inspirare dalla bocca ed espirare dal naso per favorire la circolazione dell'aria calda nella bocca. Oppure premere la lingua contro il palato per riscaldarlo di qualche grado.

Il «Brain Freeze» è pericoloso?

Anche se molto sgradevole, il mal di testa da gelato non è pericoloso per la salute. Il dottor Georgios Kastanidis, medico generico presso Medbase Vevey, spiega che si tratta di una situazione irrilevante dal punto di vista clinico, che non richiede né la consultazione di un medico né l'assunzione di medicinali. Basta fare un po' di attenzione la prossima volta che si assapora un gelato.

Contenuti collegati

di Thomas Piffaretti,

pubblicato in data 07.08.2023

Continua a leggere


Potrebbe interessarti anche: