Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Pulci delle anatre: che aspetto hanno e come si contrastano

Tuffarsi in un lago fresco in una calda giornata estiva è uno dei piaceri dell'estate. Ma attenzione alle fastidiosissime pulci d'anatra, che sotto la superficie dell'acqua non aspettano che un nuovo ospite. Che aspetto hanno, dove si presentano e come si contrastano.

Cosa sono le pulci delle anatre e quali sono i sintomi?

Zerkarie
Zerkarie

La cercaria è una larva di verme parassitario che vive in un ospite intermedio.

Il suo nomignolo è «cercaria». Si tratta di una larva che si insedia nello stomaco delle anatre. Le uova vengono poi rilasciate nell'acqua attraverso le feci degli uccelli. Una volta schiuse le uova, il parassita cerca un nuovo ospite da colonizzare. Sebbene miri principalmente alle anatre, a volte manca il suo bersaglio e finisce sulla pelle dei bagnanti, causando eruzioni cutanee pruriginose. Molto pruriginose.

Quando e dove si presentano le pulci d’acqua?

Per proliferare, le pulci d'anatra hanno generalmente bisogno di acqua con una temperatura superiore a 20 gradi. Se quindi la temperatura dell'acqua supera questo valore e nei pressi dell'area di balneazione ci sono uccelli e piante acquatiche, bisogna fare molta attenzione. Ma la cercaria è in grado di adattarsi e comparire anche quando queste condizioni ottimali non sono soddisfatte, avverte l'Ufficio cantonale delle acque di Ginevra.

Cosa si può fare contro le pulci delle anatre?

Adattare il proprio stile di nuoto per cercare di fare lo slalom tra le pulci d'anatra non serve a molto. È invece consigliabile fare la doccia subito dopo essere usciti dall'acqua e poi asciugare energicamente il corpo con l'asciugamano. L'ideale sarebbe evitare di nuotare a lungo in acque calde e poco profonde.

Quanto dura l’eruzione cutanea (dermatite del bagnante)?

Il prurito causato dalle pulci d'anatra, noto anche come dermatite del bagnante, può durare fino a un mese. Sebbene non sia pericoloso per la salute, non esiste nessuna cura miracolosa per placarlo. Si consiglia in particolare di evitare di grattarsi. Generalmente, degli impacchi freddi alleviano l'irritazione. Se i disturbi persistono per più di quattro settimane, consultare un medico.

Quali laghi sono colpiti dalle pulci delle anatre?

I cantoni e l’Ufficio federale dell’ambiente pubblicano nei loro siti web le cartine con la qualità dell’acqua nei singoli punti di balneazione. Generalmente i laghi più estesi presentano una qualità dell’acqua buona, anche se la presenza di pulci d'anatra non può essere esclusa. Si consiglia pertanto di consultare le rispettive informazioni prima di tuffarsi in acqua.

Contenuti collegati

Vai al Dossier

di Thomas Piffaretti,

pubblicato in data 13.07.2023

Continua a leggere


Potrebbe interessarti anche:

Vinci una partecipazione gratuita alla corsa popolare

Partecipa adesso
Volksläufe Gratisstart