Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Grasso o muscolatura? La tua bilancia sa tante cose su di te

Per decenni ci siamo accontentati della mera indicazione del peso. Oggi, le bilance pesapersone sono intelligenti. La bilancia intelligente per il corpo sostiene di conoscere la tua percentuale di muscoli, la percentuale di grasso e molto altro su di te. Ma è veramente così? E questo ci è utile? La nostra autrice Meret Keller (36) ha testato la bilancia intelligente.

Le bilance pesapersone intelligenti sono indispensabili per gli appassionati del monitoraggio della salute. Mentre per decenni ci siamo accontentati della mera indicazione del peso, dall'inizio degli anni Ottanta ci affidiamo all'indice di massa corporea, in breve IMC. Ma chi pratica molta attività sportiva si è sempre chiesto perché l'IMC considera il grasso e la muscolatura allo stesso modo. Da qui la necessità di una bilancia in grado di distinguere tra muscoli pesanti e grasso leggero.

Come funziona la bilancia intelligente?

Tutte le bilance hanno una cosa in comune: ci si pesa a piedi nudi anche sulle bilance intelligenti. Nella relativa app si inseriscono informazioni quali età, sesso, livello di attività e altezza. Poi può iniziare la pesatura intelligente. La bilancia sotto i piedi nudi utilizza degli elettrodi: in parole povere, la bilancia misura ciò che arriva all'altra estremità. Da ciò si può evincere il grado di resistenza incontrato dalla corrente elettrica e come queste resistenze differiscono. Il tessuto muscolare e l'acqua conducono bene l'elettricità, il tessuto osseo e grasso presentano una conducibilità inferiore.

Cosa si scopre dopo la prima pesatura intelligente?

61 chilogrammi. Non è una novità − è quello che mi segnala anche la mia vecchia bilancia, il cui display digitale sfarfallava già quando pesavo poco meno di 60 kg. A differenza della mia vecchia bilancia, la bilancia intelligente − sto provando il modello Fit di Nexus − non si accontenta di indicare solo il peso. Indica «40%» riferendosi alla mia percentuale di muscoli. Mi è utile tale informazione? Dopodiché la bilancia indica «29%», la mia percentuale di grasso. Non sembra così male, penso tra me e me. Dopotutto ho più muscoli che grasso. Scendo dalla bilancia e leggo gli stessi valori sulla mia app. Inoltre scopro la mia percentuale di acqua che si attesta al 50% e la mia massa ossea che ammonta a 2,6 kg.

(Continuazione in basso...)

Cosa significano questi valori?

Purtroppo, l'app non mi fornisce alcun aiuto al riguardo poiché non mette i valori rilevati in correlazione. Nella mia ricerca sul web scopro che le cose sono ancora più complesse rispetto all'IMC. Mentre gli esperti del ramo hanno stabilito, più o meno concordi, quale sia il valore medio dell'IMC che attesti un buono stato di salute, per quanto concerne la percentuale di grasso, ad esempio, la situazione è diversa.

«Gli esperti distinguono diversi valori normali per il grasso corporeo. Spesso questi valori variano già a seconda della bilancia», spiega Franziska Zehnder, responsabile della valutazione funzionale della prestazione presso Medbase alla Löwenstrasse di Zurigo. Orientandosi in base ai valori di riferimento del National Institutes of Health (NIH) e dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), una percentuale di grasso corporeo pari al 29% nelle donne tra i 20 e i 39 anni è da considerarsi normale e salutare. «Le persone sportive (grado di attività) qui non vengono considerate», aggiunge la specialista in scienze motorie e dello sport.

Di quanto grasso corporeo abbiamo bisogno? Quale percentuale è indice di salute?

Cosa fare con i valori misurati?

Le bilance intelligenti possono essere collegate alla relativa app sullo smartphone tramite Bluetooth o WiFi. L'app salva ogni misurazione e mostra tutte le misurazioni nella cronologia.

Quanto è accurata la misurazione di grasso e altro?

La precisione di misurazione delle bilance intelligenti è controversa. I risultati delle misurazioni possono comunque essere utili: nella vita di tutti i giorni non conta tanto il risultato assoluto ma piuttosto il relativo andamento, ad esempio riferito alla percentuale di grasso su un periodo di tempo più lungo. E poiché le bilance intelligenti forniscono solitamente dati coerenti, i risultati delle misurazioni sono utili se considerati su un determinato lasso di tempo.

Quando ha senso acquistare una bilancia intelligente?

La misurazione della composizione corporea può sostenere il raggiungimento dei propri obiettivi di salute. Gli effetti di una dieta equilibrata, di un maggiore esercizio fisico e di un mirato potenziamento muscolare, ad esempio, possono essere tracciati. Ciò può motivare le persone a raggiungere gli obiettivi prefissati. Registrando i dati durante un periodo di tempo più lungo emerge chiaramente quando e di quanto il peso è aumentato e diminuito − e soprattutto se il cambiamento di peso è legato a un cambiamento di massa grassa o muscolare.

Contenuti collegati

di Meret Keller,

pubblicato in data 26.01.2022


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter iMpuls e vincere una carta regalo Migros

Iscriviti subito e vinci