Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Come liberarti del singhiozzo

Sgradevole, imbarazzante, irritante: a volte il singhiozzo può durare diverse ore. Grazie ai consigli di un esperto e ai rimedi della nonna, è possibile liberarsene.

Da cosa è causato il singhiozzo?

Il meccanismo fisiologico del singhiozzo è dovuto a una contrazione involontaria, spasmodica e coordinata di tutti i muscoli inspiratori (diaframma e muscoli intercostali) e a una brusca chiusura della glottide. È il caratteristico «hic» che si spera scompaia dopo ogni nuova contrazione. Ma che continua a tornare in modo implacabile. Salvo casi eccezionali, tuttavia, gli episodi di singhiozzo non durano più di 48 ore.

Che cosa scatena il singhiozzo?

Il singhiozzo si manifesta senza preavviso e per diverse ragioni. Può essere causato da alcune patologie, come ad esempio dalla malattia da reflusso gastro-esofageo. Altre possibili cause sono l'assunzione di antibiotici, corticosteroidi o antidepressivi. Ma solitamente le cause sono più banali. Soprattutto l'alcol è noto come causa di questi spasmi. Lo stesso vale per i cibi molto piccanti.

Come far passare il singhiozzo?

Dr. Georgios Kastanidis, medico generico presso il centro Medbase Vevey, spiega tre modi per far passare il singhiozzo: 

  1. Trattenere il respiro il più a lungo possibile
  2. Fare alcuni respiri profondi (ma solo alcuni) in un sacchetto di carta, il che ha l'effetto di limitare gli spasmi diaframmatici
  3. Oppure sbadigliare

Va detto che, per alleviare sintomi in casi estremi, i farmaci testati hanno evidenziato diversi gradi di efficacia e devono essere prescritti da un medico.

Quali altri rimedi sono utili contro il singhiozzo?

Se i metodi convenzionali non mostrano l'effetto desiderato, esiste un numero quasi infinito di rimedi casalinghi per liberarsi dal singhiozzo:

  • Bere un grande bicchiere d'acqua a testa in giù
  • Mettere una goccia di limone sulla lingua
  • Premere con forza il mignolo contro il pollice della stessa mano
  • Esercitare una leggera pressione sulle palpebre chiuse

Queste 4 tecniche sono le più suggerite. L'importante è individuare il metodo giusto per se stessi.

Cosa fare se il singhiozzo non passa?

La leggenda narra che Papa Pio XII sia morto per un attacco di singhiozzo mal curato. Una convinzione che è poi stata smentita. Anche se quando si ha il singhiozzo può sembrare che sia interminabile, nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di una condizione temporanea che non richiede alcun trattamento medico. Tuttavia, se il singhiozzo persiste senza cause evidenti, si consiglia di consultare uno specialista.

Contenuti collegati

Vai al dossier

di Thomas Piffaretti,

pubblicato in data 08.08.2023


Potrebbe interessarti anche:

Dal 20 al 26 febbraio 1 retina di pompelmi e 500 g di mele Gala a solo fr. 1.–

Leggi tutto
Vitaminfranken IT