Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

Che cos'è la BPCO? Ecco i sintomi e le cause

La metà dei fumatori sviluppa una broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Sebbene non esista una cura per questa malattia, chi ne è affetto può fare molto per migliorare la propria qualità di vita.

I fumatori incalliti spesso non prendono sul serio i primi segnali. Probabilmente pensano che un po' di affanno nel salire le scale e una tosse occasionale siano semplicemente parte integrante di anni di consumo di sigarette. Per questo motivo la grave malattia polmonare nota come broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) viene spesso riconosciuta solo in fase avanzata, a scapito delle persone colpite.

Che cosa significa BPCO?

Le quattro lettere BPCO stanno per broncopneumopatia cronica ostruttiva. Questa malattia polmonare è associata a un restringimento permanente delle vie aeree e a danni al tessuto polmonare. I sottili alveoli polmonari, in cui avvengono gli scambi gassosi tra sangue e polmoni , sono gonfi e sovraccarichi (in termini tecnici si parla di enfisema). Inoltre, si osserva un'infiammazione cronica della mucosa bronchiale con aumento della produzione di muco.

Quali sono i sintomi e gli stadi della BPCO?

Il danneggiamento degli alveoli e della mucosa bronchiale comporta una riduzione del ricambio d'aria: il volume polmonare diminuisce e meno ossigeno riesce a entrare nel flusso sanguigno. Chi ne è affetto avverte la mancanza di fiato durante lo sforzo fisico. A differenza dell'asma, che si manifesta con attacchi sporadici, la BPCO è caratterizzata da una costante mancanza di respiro. Nelle prime fasi ciò avviene solo con l'attività fisica più intensa, in seguito già quando si sale una singola rampa di scale o si cammina in piano. Si verificano anche attacchi di tosse con produzione di espettorato. Negli stadi avanzati, le persone colpite soffrono di affanno anche a riposo. Ciò può anche portare a una perdita di massa muscolare e di peso superiore alla media. Queste fasi sono note anche come fasi GOLD. Tuttavia, la BPCO raramente si manifesta in modo isolato. I fumatori di lunga data soffrono di varie conseguenze a lungo termine, come malattie cardiovascolari e diabete.

I quattro stadi GOLD

Gli stadi GOLD si basano su due valori di funzionalità polmonare e vengono diagnosticati da uno pneumologo. Da un lato, si tratta della quantità di aria che una persona riesce a inalare al minuto. In gergo tecnico, questo valore viene definito «volume massimo espiratorio forzato in 1 secondo» (FEV1) ed è rappresentato da un numero (vedi sotto). Poi è importante anche la quantità d'aria che una persona riesce a espirare. Nello specifico, i pazienti sperimentano gli stadi GOLD come segue:

  • BPCO GOLD I: Tosse cronica e produzione di muco caratterizzano questo stadio. Si tratta di una forma ancora piuttosto blanda. 
  • BPCO GOLD II: Se i pazienti soffrono di mancanza di fiato durante uno sforzo fisico intenso, questo è un possibile indice dello stadio GOLD II. Questa forma è considerata moderatamente grave. 
  • BPCO GOLD III: Se la tosse e la produzione di espettorato aumentano e sono molto pronunciate, questo è un segno dello stadio GOLD III. I pazienti affetti da BPCO soffrono già di mancanza di fiato durante l'attività fisica leggera. Si tratta di BPCO grave. 
  • BPCO GOLD IV: Se i polmoni non riescono più ad assorbire una quantità sufficiente di ossigeno, l'organismo soffre di una mancanza cronica di ossigeno. Le persone affette da BPCO possono soffrire di mancanza di respiro anche a riposo. Può essere necessario l'uso di ventilatori con ossigeno. In tal caso, il paziente è affetto da BPCO in fase terminale molto grave.  

Quali sono le cause della BPCO?

In Svizzera, la maggior parte delle persone che sviluppano la BPCO sono fumatori. A partire dai 40 anni circa, la malattia si manifesta in una persona su due che fuma regolarmente, con una frequenza leggermente superiore nelle donne rispetto agli uomini. In rari casi, tuttavia, la BPCO è anche genetica. Anche le persone che sono nate premature corrono un rischio più elevato. Nel nostro Paese, circa 400'000 persone soffrono di BPCO e circa 4000 ne muoiono ogni anno. In altri Paesi, anche altre cause contribuiscono in modo significativo a questa malattia, come i fuochi aperti per riscaldare e cucinare e altri tipi di inquinamento atmosferico.

(Continuazione in basso...)

En lien avec le sujet

Vai al Dossier

Come prevenire la progressione della BPCO grave?

La migliore prevenzione consiste nel non fumare e nell'evitare gli ambienti fumosi. «Smettere di fumare conviene a qualsiasi età», afferma Jaroslav Hrenák, responsabile del Centro sanitario Medbase di Berna Westside. Il tessuto polmonare già danneggiato non può essere riparato, sottolinea il medico. «Ma la funzione polmonare complessiva può migliorare». È inoltre importante evitare il più possibile stress aggiuntivi come l'influenza o la polmonite. Le vaccinazioni contro l'influenza, gli pneumococchi e il Covid sono quindi particolarmente importanti per le persone con insorgenza della BPCO. Anche una dieta sana ed equilibrata e un peso corporeo nella norma aiutano ad affrontare meglio la malattia.

Esiste un trattamento per la BPCO?

«Non è possibile guarire il tessuto polmonare danneggiato», sottolinea Jaroslav Hrenák. Tuttavia, esistono vari modi per aumentare il volume respiratorio e quindi migliorare la qualità di vita e prolungarne l'aspettativa. Per esempio, sono disponibili spray da inalare per allargare le vie respiratorie. A seconda del tipo e della gravità della malattia, possono essere indicati anche spray contenenti cortisone per inibire l'infiammazione. Negli stadi molto avanzati, i pazienti necessitano anche di un dispositivo di ossigeno per facilitare la respirazione. Nei rari casi in cui esiste una causa genetica che porta alla carenza di un determinato enzima, la terapia enzimatica può essere d'aiuto.

Si può fare sport con la BPCO?

Sì, infatti l'esercizio fisico regolare, stimolando la circolazione, è molto importante per migliorare la funzione polmonare. Le persone colpite potrebbero trarre beneficio da un leggero jogging, per esempio, dice lo specialista in medicina interna generale, o da attività meno intense come escursioni a piedi o in bicicletta su terreni non troppo ripidi, nuoto o passeggiate. «Questo permette di allenare i polmoni e il cuore e di raggiungere una migliore condizione fisica e mentale generale».

In che modo la BPCO influisce sull'aspettativa di vita?

Di norma, la BPCO è progressiva. Se il danno continuo causato dal fumo o da alte concentrazioni di particolato di altra origine continua, la malattia può portare alla morte. Tuttavia, se la BPCO viene individuata precocemente e trattata con successo, la progressione può essere rallentata e spesso si può convivere bene con essa per molto tempo.

di Andrea Söldi,

pubblicato in data 20.12.2023, modificato in data 20.12.2023


Potrebbe interessarti anche:

Consulenza sulla salute: fissa subito un primo colloquio gratuito.

Vai all’iscrizione
mann-beim-trailrunning