Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Niente più scarponi da sci scomodi con questi 11 passaggi

Se in pista cerchi la sfida sportiva, necessiti di scarponi da sci diversi da quelli per sciare in modo confortevole. Consigli contro mal di piedi, crampi muscolari, dita fredde e vesciche.

Un ottimo scarpone da sci soddisfa due requisiti: deve calzare bene come una scarpa e deve trasferire in modo ottimale la potenza muscolare sugli sci. Quanto più rigido è lo scarpone, più stretto calza e più duro è il materiale di cui è fatto, tanto meglio riesce a trasmettere tale potenza. Tuttavia, ciò ha d'altro canto lo svantaggio di rendere la scarpa più scomoda.

1. Definire gli obiettivi

Prima di acquistare gli scarponi da sci, è quindi meglio stabilire per cosa saranno utilizzati: freeride, slalom, sci alpinismo... lo scarpone da sci deve essere in linea con i propri hobby.

2. Osservare il valore di flessione

Chi desidera sciare in modo molto sportivo dovrebbe scegliere scarponi da sci con un elevato valore di flessione,

definito come una misura della rigidità dello scarpone. Chi gareggia indossa scarponi con valori di flessione a partire da 130 e una delle prime cose che fa dopo aver tagliato il traguardo è slacciarli, perché di sicuro non sono comodi.

Per chi invece vuole sciare in tutta tranquillità, i valori di flessione si aggirano intorno a 80. Se lo scarpone da sci è comodo come una pantofola, lo sci sportivo è fuori discussione. Anche gli scarponi da sci rivestiti di pelliccia all'interno sono poco adatti per gli sciatori sportivi.

3. Il momento giusto per la prova

Ovviamente gli scarponi da sci non devono soddisfare solo le esigenze legate al tuo stile, ma anche quelle dei tuoi piedi. Ecco perché è meglio non acquistarli al mattino, ma più tardi, quando i piedi sono già «rodati». Se normalmente indossi dei plantari, usali anche negli scarponi da sci e portali con te quando vai a provarli.

(Continuazione in basso...)

4. Consulenza di esperti

Rispetto all'acquisto online, i negozi specializzati hanno il grande vantaggio di poter far misurare i tuoi piedi da esperti. Prova in negozio il modello di scarponi con cui andrai a sciare. Sarebbe meglio evitare di acquistare scarponi da sci su Internet, a meno che non si sia estremamente sicuri che la scelta fatta sia quella giusta.

5. Ogni piede è diverso: collo del piede alto, piede traverso, alluce valgo, ganglio ...

Gli scarponi con più fibbie si adattano meglio al piede rispetto a quelle con poche fibbie. I punti di pressione su un ganglio possono essere evitati posizionando un anello di imbottitura intorno (ma non direttamente su di esso) o aggiungendo della schiuma alla scarpa.

6. Utilizzo di plantari

Durante lo sci, a causa del carico, l'arco plantare può abbassarsi nel corso della giornata peggiorando la calzata dello scarpone, che diventa via via sempre più scomodo. In questi casi dei plantari possono apportare un po' di sollievo. Soprattutto chi ama portare scarponi sportivi e allo stesso tempo ben aderenti dovrebbe farne largo uso.

7. Prevenire i crampi muscolari

Se durante lo sci sei spesso affetto/a da crampi muscolari, assicurati di bere abbastanza liquidi e di sciogliere, allungare e riscaldare i muscoli tra una sciata e l'altra.

Tuttavia, se la causa dei crampi muscolari è uno scarpone da sci che calza male, quesi accorgimenti non serviranno a molto.

(Continuazione in basso...)

8. Gli accessori contro i piedi freddi

Una buona suola riscaldante è utile per chi tende ad avere i piedi freddi: questa li tiene al caldo per tutto il giorno. Si consigliano i modelli in cui la batteria è fissata all'esterno dello scarpone da sci.

9. Un consiglio contro i segni di pressione

Se scopri che gli scarponi da sci causano punti di pressione dopo una lunga sciata, imbottirli di solito non è una buona idea, perché a questo punto diventano ancora più stretti. Tuttavia, è possibile allargare un po' la scarpetta interna nel punto di pressione riscaldandola con un essiccatore ad aria calda o scuotendola un po'. Chiedi che la regolino per te nel tuo negozio specializzato.

10. I calzini giusti

Per prevenire le vesciche, è bene utilizzare calze o calzini funzionali. Le calze di cotone, invece, assorbono l'umidità e possono causare fastidi.

11. Se i piedi continuano a far male: scarponi e plantari su misura

Consigli:
  • Conserva gli scarponi da sci con le fibbie chiuse in modo che a parte esterna mantenga la propria forma.
  • Il momento giusto per acquistare un paio di scarponi da sci nuovi è quando la scarpetta interna è «consumata», quando si deve stringere sempre di più o quando la parte esterna presenta crepe o screpolature.

Se hai già provato di tutto e gli scarponi da sci provocano ancora dolori, potresti provare con dei plantari o degli scarponi da sci su misura. Questi vengono preparati adattando la scarpetta interna e/o la parte esterna in modo individuale, idealmente dopo aver effettuato un'analisi biomeccanica. Questa soluzione, tuttavia, non è economica: il costo si aggira tra i 1200 e i 1800 franchi per un paio di scarponi da sci.

Contenuti collegati

Vai al Dossier

di Dr. med. Brigitte Stigler,

pubblicato in data 03.02.2023


Potrebbe interessarti anche:

Dal 20 al 26 febbraio 1 retina di pompelmi e 500 g di mele Gala a solo fr. 1.–

Leggi tutto
Vitaminfranken IT