Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

Verdura di stagione: freschezza, equilibrio e naturalità

Gli ortaggi stagionali locali sono in gran voga. Scopri tutti i vantaggi che offrono e le varietà del momento. E, perché no: hai mai pensato di coltivare un orticello in prima persona?

Quale verdura è di stagione in maggio

Gli ortaggi del mese di maggio sono, tra gli altri: il cavolo rapa, le zucchine, i ravanelli, le bietole da costa, il rabarbaro e gli spinaci. Tutte queste varietà di verdure crescono anche in Svizzera e si possono acquistare presso i contadini della regione. In tal modo, si evitano le lunghe catene di trasporto e gli alimenti possono giungere sulle tavole più rapidamente, conservando intatto il proprio apporto vitaminico e mantenendosi freschi e ben croccanti.

Coltivare in giardino per il massimo della freschezza

Provare a coltivare gli ortaggi in prima persona conviene: con un proprio orto, in giardino o sul balcone, oltre alle erbe aromatiche è possibile coltivare anche tante gustose varietà di verdure, partendo già subito, ad esempio, con gli spinaci, i ravanelli o la lattuga da taglio. Anche il cavolo rapa si può acquistare come piantina da interrare e fare crescere. Oppure magari quest’anno puoi cimentarti nella semina delle erbe aromatiche o nella coltivazione del cerfoglio, sfruttando l’inverno per pianificare le attività primaverili. È possibile partire già dai mesi di febbraio o marzo dell’anno successivo con la semina.

Il giardinaggio è divertente e fa bene alla salute

Dedicarsi all’orto o al giardino non è solo faticoso e laborioso, ma anche divertente e rilassante: consente infatti di fare movimento all’aria aperta con un’attività utile e istruttiva. Coltivare gli ortaggi in un proprio orto, inoltre, consente di rinunciare agli imballi di plastica, con il vantaggio di conoscere con certezza l’origine e le condizioni di coltivazione, il terriccio, l’acqua e il fertilizzante utilizzati, evitando l’impiego di anticrittogamici chimici. In tal modo, si potranno produrre i propri personali ortaggi di qualità bio, senza il problema di una crescita troppo rapida o di un raccolto precoce. Per un gusto irresistibile!

di Pia Teichmann,

pubblicato in data 24.04.2017, modificato in data 11.05.2023


Potrebbe interessarti anche:

Consigli settimanali sulla salute nella newsletter di iMpuls che si adattano alla vostra vita.

Iscriviti ora e vinci
geschenk-icon1