Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

Anche gli uomini vanno in menopausa?

Per le donne, i cambiamenti ormonali della menopausa sono un problema importante. Sono molto meno drastici negli uomini intorno ai 50 anni, che lamentano anche loro un calo dell'energia vitale e delle prestazioni sessuali, come afferma il dottor David Zimmermann nell'intervista.

Come si differenzia la «menopausa» tra uomini e donne?

David Zimmermann: io stesso non uso i termini menopausa maschile o andropausa. Perché suggeriscono che gli uomini attraversano una transizione ormonale simile a quella delle donne. Però non è così.

Nelle donne, la diminuzione degli ormoni sessuali porta alla fine del ciclo mestruale entro pochi anni e quindi all'infertilità. Negli uomini, invece, il livello ormonale diminuisce continuamente con l'età, ma di solito solo leggermente. Gli uomini sani spesso non sentono quasi nulla. Solo il 5% circa degli uomini sani presenta una notevole carenza di testosterone. Il tasso è più alto per gli uomini con condizioni preesistenti a livello fisico. Può manifestarsi con sintomi quali stanchezza diurna, svogliatezza, perdita della libido o disfunzione erettile. A differenza delle donne, tuttavia, gli uomini possono essere fertili anche in età avanzata, indipendentemente dai loro livelli ormonali.

Cosa porta a un calo del testosterone superiore alla media?

Il rischio è maggiore in caso di obesità, pressione alta o diabete, tutte malattie molto comuni negli uomini oltre i 50 anni. Indipendentemente dall'età, tuttavia, anche dei disturbi dell'ipofisi, dei danni ai testicoli o una precedente chemioterapia possono portare a una carenza di testosterone.

Gli uomini dovrebbero misurare regolarmente i loro livelli di testosterone a partire da questa età?

Di routine, non credo sia necessario. Tuttavia, se si verificano i sintomi di cui sopra e si sospetta una carenza ormonale, è necessario eseguire dei test. Si tratta di un semplice esame del sangue, da eseguire preferibilmente alle undici del mattino. Tuttavia, un valore basso una tantum deve essere confermato da una seconda analisi, perché certe fluttuazioni sono normali.

Cosa si può fare se il livello ormonale è troppo basso?

Nel caso del sovrappeso, cerco innanzitutto di convincere le persone colpite a migliorare il proprio stile di vita: più esercizio fisico e una dieta più sana, meno alcol e niente fumo. Tuttavia, alcuni necessitano di una terapia ormonale sostitutiva di supporto. Può dare alle persone colpite un po' più di slancio e quindi aumentare la loro motivazione. Quando gli uomini si sentono di nuovo più vitali, fanno più sport e sono anche più propensi a perdere peso. L'ottimizzazione del peso corporeo può migliorare enormemente la situazione ormonale. Al contrario, la stessa carenza di testosterone può favorire l'obesità.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

L'iniezione di testosterone è associata a effetti collaterali, non è vero?

Può verificarsi un aumento dei globuli rossi che, in parole povere, rende il sangue più denso. Ciò comporta un maggior rischio di trombosi ed embolie. Inoltre, la terapia sostitutiva con testosterone può portare all'inibizione della produzione di spermatozoi e quindi all'infertilità. Possono verificarsi anche ingrossamento delle ghiandole mammarie (ginecomastia) e irritabilità. Tuttavia, non è stato dimostrato che la terapia ormonale aumenti il rischio di cancro alla prostata. In ogni caso, si raccomanda un esame annuale della prostata. A mio avviso, i vantaggi superano gli svantaggi se la diagnosi viene fatta correttamente e se si effettuano controlli regolari. L'obiettivo è comunque sempre quello di poter interrompere la terapia a un certo punto.

Le donne in menopausa assumono spesso rimedi naturali. Esistono anche piante medicinali per gli uomini?

Esistono numerose offerte di rimedi che dovrebbero aumentare la virilità. Tuttavia, non sono a conoscenza di alcuno che sia stato scientificamente provato che funziona.

La cosiddetta menopausa maschile non ha forse a che fare anche con le aspettative irrealistiche di dover essere energici e prestanti per tutta la vita come in gioventù?

Sì, in una certa misura, credo. Alcuni uomini intorno ai 50 anni si mettono sotto pressione e non vogliono accettare che, con l'avanzare dell'età, anche le loro funzioni sessuali possono cambiare. Tuttavia, l'età non è l'unica spiegazione per un disturbo della potenza. Di solito ci sono altre ragioni, come la calcificazione vascolare, il fumo, la mancanza di esercizio fisico, alcuni farmaci e una dieta non sana. La sessualità è inoltre molto influenzata da fattori psicologici. Anche lo stress o gli stati depressivi hanno un effetto negativo sul desiderio e sulla funzione erettile. Pertanto, gli uomini non dovrebbero riporre le loro speranze esclusivamente nella terapia ormonale, ma dovrebbero prendersi cura della loro salute mentale e fisica. Come è noto, l'invecchiamento non può essere evitato, ma può certamente essere influenzato positivamente da uno stile di vita sano.

di Andrea Söldi,

pubblicato in data 24.03.2023


Potrebbe interessarti anche:

Consulenza sulla salute: fissa subito un primo colloquio gratuito.

Vai all’iscrizione
mann-beim-trailrunning