Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Cos'è l'osteopatia e come funziona?

Mal di schiena, mal di testa, tensioni muscolari, problemi digestivi: gli osteopati trattano un'ampia gamma di disturbi. La terapia manuale delicata è, in linea di massima, adatta a tutti.

Che cos'è l'osteopatia?

L'osteopatia è una forma di terapia manuale. Vengono trattate le strutture tissutali, non solo l'apparato muscolo-scheletrico, ma anche il sistema metabolico e organico e il sistema nervoso. Per l'osteopatia la salute è l'equilibrio di questi tre sistemi nell'organismo. Le strutture e le funzioni sono collegate tra loro. Per questo l'osteopatia non cura i sintomi, ma cerca queste connessioni. È quindi possibile che i blocchi in una parte del corpo si manifestino anche in un'altra parte del corpo. Ad esempio, i problemi alla schiena possono essere causati ad esempio da un disturbo dell'apparato digerente, spiega l'osteopata Sven Wagner. 

Qual è la filosofia alla base dell'osteopatia?

I tre sistemi del corpo

L'osteopatia considera l'essere umano come un tutt'uno. L'obiettivo è riequilibrare i tre sistemi del corpo:

  • il sistema muscolare e scheletrico
  • il sistema craniosacrale (cranio, sistema nervoso, circolazione del liquido cerebrospinale)
  • il sistema viscerale (digestione, metabolismo, respirazione, vasi sanguigni e ormoni).

L'approccio dell'osteopatia è olistico. Non cura le malattie o i sintomi, ma l'intera persona. Vede il corpo, la mente e l'anima come un'unità inseparabile. I disturbi sono spesso causati da diverse componenti, che possono essere forze fisiche e fattori debilitanti esterni come lo stress, l'alimentazione e la mancanza di esercizio fisico. L'obiettivo è ripristinare l'equilibrio dei sistemi. L'osteopatia non si concentra sulla malattia, ma cerca piuttosto il motivo che ostacola la guarigione.

In cosa si differenzia l'osteopatia dalla fisioterapia?

La fisioterapia si concentra principalmente sul sistema muscolo-scheletrico, sull'allenamento attivo e sugli esercizi. L'osteopatia contempla il sistema nervoso, vascolare e organico in ogni trattamento. Di norma, una sessione dura un'ora.

Per quali disturbi è utile l'osteopatia?

Prevenzione con l'osteopatia

In linea di principio, è possibile effettuare un trattamento a scopo preventivo. Questo ha senso se si persegue un obiettivo specifico, ad esempio in ambito sportivo: l'osteopatia può analizzare le caratteristiche fisiche e gli schemi motori fornendo supporto e prevenendo così lesioni da eccessiva sollecitazione durante gli allenamenti e le gare.

I trattamenti osteopatici offrono molte forme di sostegno, ad esempio per i disturbi funzionali dell'apparato muscolo-scheletrico, la sindrome dell'intestino irritabile, il bruciore di stomaco, l'asma, il mal di testa, l'emicrania, il digrignamento dei denti, nonché in pediatria e ginecologia e per gli aspetti emotivi. Tra i sintomi più comuni per cui si ricorre a una manipolazione osteopatica troviamo il mal di testa e il mal di schiena o le tensioni e i problemi articolari.

Infezioni e malattie acute come i tumori, incidenti che provocano fratture e ferite, problemi psicologici gravi come la depressione possono essere trattati con l'osteopatia, ma sempre in consultazione con un medico.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

Come si svolge un trattamento osteopatico?

Durante un primo colloquio vengono esaminati dettagliatamente i problemi. Vengono presi in considerazione anche la situazione personale e lo stile di vita. In seguito vengono effettuati degli esami fisici per individuare i disturbi funzionali. Si giunge quindi a una diagnosi.

Il trattamento viene solitamente eseguito in biancheria intima. Le aree non trattate sono protette da coperte o panni. Si può eventualmente indossare anche abiti comodi.

La seduta dura solitamente un'ora, ma viene adattata in base alla persona e dipende dai sintomi e dallo stato di salute generale. Per i disturbi acuti, spesso sono sufficienti 2-3 sedute; per i disturbi cronici, possono essere utili trattamenti a intervalli regolari. Le sedute non devono essere previste a distanza troppo ravvicinata. In questo modo il corpo ha il tempo necessario per riorganizzarsi.

Come funziona l'osteopatia?

L'osteopatia non cerca di risolvere il problema in modo isolato a livello locale. Si basa sui sintomi di tutto il corpo e cerca sempre le connessioni tra di essi. Gli osteopati percepiscono con le loro mani in modo specifico le differenze di tensione o pressione negli strati di tessuto di tutto il corpo. La tensione di ogni strato di tessuto può essere paragonata a una molla. Allo stato neutro, il tessuto è elastico in tutte le direzioni. Se si dà un impulso, lo stesso impulso torna indietro. Questo è la situazione ottimale, quando si è in equilibrio. Se c'è qualcosa che non va, la molla è troppo tesa perché deve compensare qualcosa. Oppure è usurata e ha una tensione troppo bassa. In presenza di un disturbo, l'osteopata imprime un impulso manuale. In questo modo si attivano le capacità di autoguarigione dell'organismo, che riparte così una base migliore per ripristinare il proprio equilibrio.

L'osteopatia è adatta a neonati, bambini & donne in gravidanza?

Osteopatia: assicurazione sanitaria e cure primarie

I trattamenti osteopatici fanno parte della medicina complementare e i costi sono coperti in proporzione dall'assicurazione complementare. Non è necessario il trasferimento da parte del medico. Chiunque può prenotare direttamente un appuntamento in qualsiasi momento. Anche in Svizzera l'osteopatia è considerata una terapia di base. Può quindi essere utilizzata come terapia a sé stante o in combinazione con altre discipline mediche.

 

La maggior parte delle tecniche manuali osteopatiche sono molto delicate e sono adatte a tutti, compresi neonati, bambini, donne in gravidanza e anziani.

Osteopatia per neonati e bebè

Il trattamento osteopatico può essere visto come un controllo generale delle funzioni dopo la nascita. È indicato in caso di parto cesareo, parto prematuro o altre complicazioni del parto. Possono essere trattati con l'osteopatia anche i problemi di allattamento, ad esempio quando i bambini hanno difficoltà a combinare suzione, deglutizione e respirazione, le asimmetrie della testa, i bambini dal pianto inconsolabile ecc. Lo stesso vale per i ritardi nello sviluppo motorio, linguistico e cognitivo nei neonati e nei bambini.

Osteopatia in gravidanza

Il trattamento osteopatico allevia eventuali disturbi durante la gravidanza che possono verificarsi a causa dei cambiamenti ormonali o delle variazioni di pressione, come i problemi al bacino e alla parte bassa della schiena. Può dare al corpo gli impulsi giusti per favorire il miglior parto possibile e il recupero post-parto.

di Petra Koci,

pubblicato in data 12.10.2017, modificato in data 29.11.2023


Potrebbe interessarti anche:

Personal Health Coaching: Ti aiutiamo ad acquisire forza mentale

Vai!
mann-beim-trailrunning