Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

Infiammazione del letto ungueale: come trattarla

Rosso, caldo, doloroso: quando la pelle intorno alle unghie delle mani o dei piedi si infiamma, la colpa è spesso di una cura troppo intensiva delle unghie. L'infiammazione di solito guarisce con bagni disinfettanti.

La pelle intorno all'unghia si arrossa, si gonfia e fa male. Nel giro di pochi giorni, l'infezione può diffondersi intorno all'unghia. In gergo viene denominata «giradito», mentre gli esperti la chiamano «panaritium» (patereccio). In seguito all'infiammazione del letto ungueale, l'unghia può staccarsi o si può formare un solco trasversale nell'unghia.

Come si sviluppa l'infiammazione del letto ungueale?

Tutto parte da una piccola lesione banale che spesso passa addirittura inosservata: una piccola lacerazione della pelle vicino a un'unghia, una manicure o pedicure impropria, un po' di pelle strappata via con troppa violenza - e poi la zona si infiamma. La causa di questa infiammazione del letto ungueale è da ricercarsi nei batteri penetrano nella ferita, spesso poco visibile, e che hanno portato all'infezione.

Come combattere l'infiammazione del letto ungueale?

Nella maggior parte dei casi, è utile immergere la zona interessata più volte al giorno in una soluzione disinfettante, ad esempio in un bicchierino o in un vasetto di yogurt pulito. La soluzione disinfettante indicata allo scopo deve essere a base di iodio, reperibile in farmacia. Eventualmente, si può diluire un po'. Dopodiché, lasciare asciugare bene.

Quanto è pericolosa l'infiammazione del letto ungueale?

In questo modo si può evitare che l'infezione si diffonda al letto ungueale sottostante e all'osso del dito, che si formi un ascesso o che la circolazione dell'unghia provochi un avvelenamento del sangue. Si tratta di complicazioni rare, ma gravi, del giradito. Nel diabete, le difese immunitarie possono essere ridotte. Pertanto, le persone diabetiche dovrebbero sempre trattare (o far trattare) un giradito con particolare attenzione.

  • Rivolgersi a una farmacia o a uno studio medico per un'eventuale una vaccinazione di richiamo contro il tetano. Le ferite sporche possono essere un punto di ingresso per i batteri del tetano, che producono una tossina mortale. La vaccinazione protegge da questo fenomeno. Gli intervalli di aggiornamento di questa vaccinazione dipendono dall'età e dal rischio tetanico della ferita.
  • Alcuni tumori della pelle possono simulare un'infiammazione cronica del letto ungueale. Un gonfiore, un arrossamento o una desquamazione prolungati sull'unghia devono quindi essere valutati da uno specialista per escludere la possibilità di un cancro della pelle.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

Vai al Dossier

Quando è necessario rimuovere l'unghia?

Se il giradito non migliora con le semplici misure sopra menzionate, o se è già troppo avanzato, può essere necessario trattare la ferita chirurgicamente per far defluire il pus e pulirla. A volte è necessario rimuovere l'unghia (che ricrescerà). Può essere necessario un trattamento antibiotico, sia topico che orale. Finché l'infiammazione è in fase acuta, il dito deve essere tenuto il più possibile fermo. Se il giradito è causato da un'unghia incarnita, è opportuno porre rimedio a questa causa.

Il giradito non passa?

Oltre al giradito acuto, esiste una variante cronica. Di solito è dovuta a sostanze chimiche o allergeniche che irritano il letto ungueale a lungo termine fino a farlo infiammare. Di conseguenza, funghi o batteri possono insediarsi nel sito dell'infiammazione. L'infiammazione di lunga durata provoca disturbi della crescita e alterazioni dell'unghia, tra cui i tipici i solchi trasversali. Il trattamento della circolazione cronica delle unghie consiste innanzitutto nell'eliminarne la causa.

Come prevenire il giradito?

Come misura preventiva, è utile mantenere elastica la pelle intorno alle unghie con una cura di base idratante e indossare guanti protettivi quando si eseguono lavori che potrebbero causare lesioni. L'eccessiva cura delle unghie, le unghie incarnite, il mangiarsi le unghie, il succhiare il pollice e le attività che bagnano spesso le unghie sono tra i fattori che favoriscono l'insorgenza del giradito.

di Dipl. med. Oliver Das,

pubblicato in data 01.01.2023


Potrebbe interessarti anche:

Coaching individuale per la salute: ora già da CHF 99.-

Vai all'offerta
saluta-ros-kw5