Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

Riflessologia plantare: come il piede aiuta il corpo

Messaggio dall'alluce alla testa: per favore, niente più mal di testa. I nostri piedi hanno una linea diretta con tutti gli organi, affermano i sostenitori della riflessologia plantare. Funziona così.

Il medico americano William Fitzgerald e successivamente la naturopata tedesca Hanne Marquardt hanno ulteriormente sviluppato la riflessologia plantare fino a farla diventare l'odierno metodo di massaggio complementare. La terapia trae origine dalla medicina tradizionale cinese.

Come funziona la riflessologia plantare?

Il principio della terapia: l'attivazione di determinati punti di pressione sul piede ha un effetto sull'organismo. «Il massaggio a pressione scioglie i blocchi energetici. L'apporto di sangue all'organo in questione viene migliorato mettendo in atto le capacità di autoguarigione» spiega la riflessologa. Una buona circolazione sanguigna è importante in quanto il sangue trasporta ossigeno, nutrienti, ormoni e anticorpi occupandosi anche della rimozione di prodotti di scarto.

Quali sono le zone del piede di maggiore importanza?

Chiunque si sia interessato di riflessologia plantare conoscerà l'immagine raster di Fitzgerald: la pianta del piede vi è rappresentata come una mappa dell'intero corpo. Le dita dei piedi sono considerate la zona riflessa della testa e del cervello. In corrispondenza delle eminenze della pianta del piede si trova la zona dei polmoni e del torace. Un punto sulla parte inferiore esterna del tallone è legato al ginocchio. - La riflessologia plantare conosce dozzine di zone e punti riflessi che hanno una correlazione comprovata con gli organi e i tessuti di tutto il corpo.

Come agisce la riflessologia plantare?

Il massaggio a pressione è adatto come misura di sostegno, ad esempio, per il trattamento di dolori, malattie dello scheletro o dei muscoli, disturbi gastrointestinali, disturbi mestruali, raffreddori e costipazioni. Il metodo può essere utile anche per gli sbalzi di umore e i disturbi del sonno e gli stati di stress. Tuttavia, la riflessologia non è indicata in caso di malattie infettive e febbrili, infiammazioni del sistema linfatico e venoso, gravidanze a rischio e disturbi mentali gravi.

«Molte persone si concedono anche un massaggio preventivo per sentirsi meglio in generale» afferma Svea Meerholz. Nel suo studio a Basilea esamina i piedi alla ricerca di aree indurite. «A volte percepisco dei blocchi in alcune zone sotto forma di indurimenti come piccoli cristalli o noduli.» A seconda degli esiti, Svea può poi attivare, ad esempio, gli organi secretori come la pelle, i reni, l'intestino, la vescica e le vie respiratorie, sostenere il sistema cardiovascolare o anche rilassare il sistema nervoso attraverso il punto del plesso solare.

Come impiegare il massaggio contro il dolore?

L'intensità del massaggio viene adattato al tipo di dolore. Si distingue tra massaggio stimolante e rilassante. I movimenti rapidi, perlopiù circolari e con una pressione maggiore, hanno un effetto stimolante. Una pressione delicata − come nel caso del trattamento del dolore − costante o molto lentamente circolare su un determinato punto ha un effetto rilassante. A proposito, è normale soffrire il solletico ai piedi: la pressione del massaggio è troppo forte per questo.

(Continuazione in basso...)

Qual è il punto di massaggio generalmente preferito?

A volte, Svea si accorge subito che il massaggio sta attivando qualche area del corpo: ad esempio quando lo stomaco e l'intestino iniziano a gorgogliare, mentre sta lavorando sull'intestino, oppure quando compaiono perle di sudore sui piedi o sulle mani: «La riflessologa rimane sempre in contatto diretto con il paziente stabilendo insieme l'intensità del massaggio.»

È interessante notare che, premendo su determinati punti, moltissime persone reagiscono: da un lato in relazione all'intestino crasso, ovvero in termini di digestione. Dall'altro lato in relazione all'ipofisi che regola il sistema ormonale. Esiste un punto di massaggio prediletto? «Molte persone definiscono il massaggio delicato della zona diaframmatica molto piacevole e rilassante. Il diaframma può essere considerato il motore centrale della respirazione» spiega Svea Meerholz.

Le zone sono definite a livello scientifico?

Le prove scientifiche degli effetti della riflessologia plantare scarseggiano. Tuttavia forniscono indicazioni positive: ad esempio, una ricerca di medicina complementare condotta in Svizzera nel 2001 ha esaminato gli effetti della riflessologia plantare sull'intestino di 32 adulti sani utilizzando gli ultrasuoni. Il risultato: durante e dopo il massaggio della zona intestinale sul piede è stato possibile misurare un aumento del flusso sanguigno nell'arteria che rifornisce l'intestino, mentre non è stato riscontrato alcun cambiamento significativo nel gruppo placebo.

Come posso automassaggiarmi?

La riflessologia plantare è riconosciuta dalle casse malati e viene solitamente eseguita da riflessologi qualificati. In linea di principio ci si può automassaggiare facendosi del bene. Di regola vengono massaggiati sempre entrambi i piedi per stimolare il corpo in modo omogeneo. Sui piedi sono rappresentati tutti gli organi del corpo: ad esempio, il fegato è più grande da un lato e la zona del cuore si trova nel piede sinistro.

Fussreflex-Kopfschmerzen

Mal di testa

Massaggia la parte inferiore dell’alluce. Ripeti il massaggio sull’altro piede.

Akupressur-Husten

Tosse

Massaggia con movimenti semicircolari la pianta del piede appena sotto la parte anteriore. Ripeti il massaggio sull’altro piede.

Akupressur-Erkältung

Raffreddore, costipazione

Massaggia l’alluce con il pollice iniziando dalla zona intorno all’unghia e proseguendo fino all’articolazione. Ripeti il massaggio sull’altro piede.

Fussreflex-Menstruation-Beschwerden

Disturbi mestruali

Massaggia con movimenti circolari la zona sinistra e destra del tallone all’altezza del tendine d’Achille.

Fussreflex-Verdauung

Pesantezza e flatulenza

Massaggia con movimenti semicircolari la parte anteriore della pianta del piede.

Fussreflex-Einschlafen

Difficoltà ad addormentarsi

Con la punta del dito disegna un 8 sulla pianta del piede. Il massaggio deve essere molto lento per consentire al corpo e alla mente di rilassarsi.

Fussreflex-Verdauung

Difficoltà respiratorie/fiato corto

Con il pollice massaggia la zona del diaframma sotto la pianta del piede passando da un lato all'altro.

fusszonen.

Stress/sovraffaticamento

Siediti assumendo una posizione comoda, afferra il piede con entrambe le mani posizionando i pollici sulla zona del plesso solare. Così facendo rilassi il sistema nervoso in corrispondenza della parte superiore della pianta del piede, nell'area tra l'alluce e il mignolo che forma una piccola cavità. Mantieni questo punto per almeno un minuto, se necessario anche più a lungo.

Contenuti collegati

Vai al Dossier

di Petra Koci,

pubblicato in data 24.01.2023


Potrebbe interessarti anche:

Cerchi un coaching individuale per la salute

Leggi tutto
mann-beim-trailrunning