Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Cosa fare in caso di ernia del disco?

L'ernia al disco può essere molto dolorosa e limitare notevolmente la mobilità di chi ne soffre. Cosa può aiutare in caso di ernia al disco.

Le cause di un'ernia al disco hanno spesso un'origine simile: si è in doccia e ci si allunga per prendere un asciugamano oppure si scuotono per bene le lenzuola e all'improvviso si sente una fitta, breve ma intensa, ad esempio alla schiena o alle gambe. Dopodiché non si riesce a fare quasi più niente.

Le cause dell'ernia al disco

Darstellung der Bandscheibe
Ernia del disco

A seguito di lesioni o di usura, il disco intervertebrale (rosso) può premere sulla radice del nervo (gialla).

Il fattore scatenante a volte è il disco intervertebrale. È posto tra le vertebre come un cuscinetto. Rende mobile la colonna vertebrale e ammortizza i colpi. Il suo involucro fibroso avvolge un nucleo gelatinoso e può incrinarsi dopo lunghi sovraccarichi o carichi sbilanciati a seguito di infortunio. In tal caso il nucleo gelatinoso fuoriesce, andando a comprimere i nervi circostanti o il midollo spinale: nasce così la cosiddetta ernia del disco.

I motivi e le cause di un'ernia al disco sono molteplici. A causarla sono perlopiù un logorio del disco invertebrale dovuto all'età, ma in alcuni casi è la conseguenza di lesioni a seguito di infortunio. Possono aumentare i rischi di ernia al disco i fattori seguenti:

  • Mancanza di movimento
  • Postura scorretta
  • Sovrappeso
  • Lavori pesanti che danneggiano la schiena
  • Postura scorretta nel sollevamento di carichi pesanti

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

vai al Dossier

Ernia al disco: i sintomi

Evitare l'ernia al disco: rafforzare la schiena

L'ideale è prevenire un'ernia al disco: a causarne l'insorgenza sono debolezze strutturali, posture scorrette, poco variate o rigide. Il movimento garantisce una certa protezione. Anche rafforzare la muscolatura della schiena può essere d'aiuto. Per farlo si può ricorrere a esercizi mirati per la schiena.

Un'ernia al disco può essere asintomatica, ovvero non causare disturbi di alcun tipo, oppure manifestarsi con dolori e limitazioni del movimento di varia gravità. Tipicamente si manifesta con dolori diffusi e/o sintomi neurologici. Per questo è importante individuare e classificare correttamente un'ernia al disco. Il posto più frequente in cui si presenta l'ernia al disco è nella parte inferiore delle vertebre cervicali e nella parte inferiore delle vertebre lombari. I dolori possono presentarsi in maniera improvvisa e fortissima, farsi notare a poco a poco o non presentarsi affatto. I seguenti sintomi sono indicativi del fatto che si è in presenza di ernia del disco:

  • Mal di schiena in varie forme
  • Limitazioni del movimento dovute al dolore
  • Dolori diffusi alle braccia e alle gambe
  • Disturbi legati alla sensibilità di braccia e gambe
  • Formicolio alle estremità e ai glutei
  • Manifestazioni di paralisi

Trattamenti in caso di ernia al disco: è fondamentale una diagnosi corretta

Nel caso di pazienti che presentano una perdita di controllo della vescica o dell'intestino o addirittura manifestazioni di paralisi è fondamentale agire prontamente. In tal caso bisogna rivolgersi a un medico. Raramente è necessario sottoporsi a un'operazione. Per la diagnosi di un'ernia al disco, oltre alla visita medica si ricorre anche alle immagini fornite da procedure quali la tomografia a risonanza magnetica (MRT), la tomografia computerizzata (TC) o la radiografia. Le visite neurologiche completano la diagnosi.

Il movimento fisico è importante, ma inizialmente dev'essere svolto con cautela e sotto la guida di un esperto.  Il decorso di un'ernia al disco

Nella maggior parte dei casi, circa l'80%, un'ernia al disco si cura senza operazioni né conseguenze. Con la fisioterapia e il movimento è possibile favorire la guarigione. Ci vuole però pazienza: possono volerci un paio di mesi prima che la radice irritata del nervo non causi sintomi quali formicolio, intorpidimento o disturbi della sensibilità.

di Cornelia Caviglia,

pubblicato in data 08.12.2016, modificato in data 03.05.2022


Potrebbe interessarti anche:

Vitamin Bag: Acquista verdura da magaz-zino a un prezzo forfettario

Scopri adesso