Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Basta cavolate: il cavolo bianco non si gusta solo in insalata

Per secoli il cavolo bianco ha avuto un posto fisso nel menu invernale. In seguito, questa verdura ricca di vitamina C è stata messa sempre più in secondo piano da merci di importazione e verdure surgelate. Un vero peccato.

Il cavolo bianco, anche detto semplicemente «cabis» ha una lunga tradizione alle spalle. Si tratta di una tipica verdura invernale con una lunga capacità di conservazione (in luoghi freddi e bui). Come tutte le varietà di cavolo, proviene originariamente dal bacino del Mediterraneo.

Le teste del cavolo bianco, di colore verde o verde biancastro, sono più o meno rotonde a seconda del tipo e possono pesare fino a due chili. Una forma particolare di cabis è il cavolo a punta, che presenta una struttura più fine, delicata e aromatica. Il cavolo viene piantato e raccolto per tutto l’anno. Il periodo più prolifico, a ogni modo, è tra l’autunno e l’inizio dell’inverno.

Per quanto tempo si può conservare il cavolo bianco?

Nel cassetto delle verdure del frigorifero, una testa del cavolo bianco dura per qualche giorno dopo essere stata tagliata: basta avvolgere i punti di taglio nella pellicola. A ogni modo, in quanto tipica verdura a lunga conservazione, un cavolo bianco intero può mantenersi integro per mesi se tenuto in condizioni ottimali in una cantina fresca.

Cosa cercare quando si acquista e si prepara il cavolo bianco?

Abbinamenti con il cavolo bianco

Il cavolo presenta un’ampia gamma di sapori: crudo ha una fresca aromaticità, cotto sprigiona un intenso aroma sulfureo. Il cavolo cotto si combina alla perfezione con ingredienti saporiti.

  • Aglio
  • Cipolla
  • Tartufo
  • Senape
  • Pancetta
  • Acciughe

Quando lo acquisti, assicurati che le foglie esterne siano turgide. Anche una colorazione uniforme e una leggera lucentezza sono indizi di freschezza. Il cavolo bianco viene impiegato in tutto il mondo: lavorato come coleslaw nella cucina americana, negli involtini di cavolo alla tedesca, sotto forma di crauti, ma anche nella tradizione asiatica.

La preparazione è semplice: togli le foglie esterne, quindi taglia la testa prima in due poi in quattro; dopo aver rimosso il torso, il cavolo bianco può essere tagliato a striscioline sottili. Arrostito o al vapore, è pronto in pochi minuti. Quanto più breve è la cottura, tanto meglio si conservano le preziose sostanze contenute al suo interno.

(Continuazione in basso...)

Insalata di cavolo bianco e altro: 6 ricette con il cavolo bianco

Vai alla ricetta
Insalata thai di pollo e vermicelli alla griglia
Ricetta

Insalata thai di pollo e vermicelli alla griglia

600
kcal
30min
Vai alla ricetta
Zuppa di cavolo bianco e zenzero al tofu
Ricetta

Zuppa di cavolo bianco e zenzero al tofu

200
kcal
30min
Vegana
Vai alla ricetta
Bortsch
Ricetta

Bortsch

410
kcal
2h 30min
Vai alla ricetta
Cavolo bianco al forno con lenticchie e crescione
Ricetta Migusto

Cavolo bianco al forno con lenticchie e crescione

410
kcal
35min
Vegetariano
Vai alla ricetta
Slaw di verdure al sesamo
Ricetta Migusto

Slaw di verdure al sesamo

330
kcal
25min
Vegetariano
Vai alla ricetta
Kimchi di cavolo bianco e mela
Ricetta Migusto

Kimchi di cavolo bianco e mela

390
kcal
197h
Vegetariano

Valori nutritivi: cosa contiene il cavolo bianco?

Il cabis è una fonte di vitamina C e fibre. La vitamina C supporta il sistema immunitario, contribuisce a ridurre la stanchezza e aiuta a proteggere le cellule dallo stress ossidativo. La vitamina C è pur sempre una vitamina molto sensibile e quindi deperibile. Qui scopri come preservare al meglio le vitamine.

 

Per 100 g (crudo, parte commestibile)

Per porzione = 120 g (crudo, parte commestibile)

Percentuale di copertura del fabbisogno giornaliero con una porzione*

Energia

36 kcal 43.2 kcal

2.2%

Grassi, totali

0.6 g 0.7 g

1.0%

di cui acidi grassi saturi

0.3 g 0.4 g

1.8%

di cui acidi grassi monoinsaturi

0.2 g 0.2 g

0.9%

di cui acidi grassi polinsaturi

0.1 g 0.1 g

0.5%

Carboidrati

4.6 g 5.5 g

2.1%

di cui zuccheri

4.2 g 5 g

5.6%

Fibre alimentari

3.5 g 4.2 g

14.0%

Proteine 1.4 g 1.7 g

3.4%

Vitamine:

     

Vitamina A

4 µg 4.8 µg

0.6%

Vitamina E

1.7 mg 2.04 mg

17.0%

Vitamina C

(acido ascorbico)

56.3 mg 67.56 mg

84.5%

Vitamina B1 (tiamina)

0.05 mg 0.06 mg

5.5%

Vitamina B2 (riboflavina)

0.05 mg 0.06 mg

4.3%

Niacina

0.2 mg 0.24 mg

1.5%

Vitamina B6 (piridossina)

0.17 mg 0.2 mg

14.6%

Acido folico

45.4 µg 54.48 µg

27.2%

Acido pantotenico

0.21 mg 0.25 mg

4.2%

Sali minerali:

     

Potassio

230 mg 276 mg

13.8%

Cloruro 25 mg 30 mg

3.8%

Calcio 52 mg 62.4 mg

7.8%

Fosforo 29 mg 34.8 mg

5.0%

Magnesio 9.7 mg 11.64 mg

3.1%

Ferro 0.3 mg 0.36 mg

2.6%

Zinco 0.1 mg 0.12 mg

1.2%

Selenio 4.4 µg 5.28 µg

9.6%

Iodio 3 µg 3.6 µg

2.4%

*Quantità di riferimento per un adulto medio (8400 kJ/2000 kcal)

Fonte: Banca dati svizzera dei valori nutritivi

Stato: 21.9.2023

Contenuti collegati

Vai al dossier

di Claudia Vogt,

pubblicato in data 26.02.2019, modificato in data 30.10.2023


Potrebbe interessarti anche:

Vinci una partecipazione gratuita alla corsa popolare

Partecipa adesso
Volksläufe Gratisstart