Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

7 falsi miti sullo zucchero duri a morire

Quando si parla di zucchero e dolcificanti, i falsi miti sono molto diffusi. Facciamo chiarezza.

Lo zucchero di canna è più salutare di quello bianco?

No, non vi sono vantaggi dal punto di vista fisiologico-nutrizionale. La differenza sta unicamente nella lavorazione più lunga dello zucchero cristallino bianco. Oltre all'acqua, lo zucchero di canna contiene anche resti di melassa, motivo per cui di solito ha un colore giallastro o marroncino.

I succhi concentrati sono più "salutari" dello zucchero cristallino?

Purtroppo no. Tra queste forme di zucchero e lo zucchero da cucina tradizionale non vi sono grandi differenze. Il fatto è che per il corpo non fa praticamente alcuna differenza se al mattino si mette nei cereali dello zucchero cristallino o del succo concentrato d'agave. Al più tardi nell'intestino tenue, l'uno sarà uguale all'altro.

Il miele è un dolcificante con meno calorie dello zucchero normale?

Anche questo non è vero. I dolcificanti presunti "salutari", come il miele, lo zucchero di canna e la melassa, ma anche il succo concentrato di pera e lo sciroppo d'acero, sono fatti quasi esclusivamente di zucchero e non offrono alcun vantaggio in termini calorici. In confronto allo zucchero normale contengono quantità minime di vitamine e sali minerali, che bisogna però "guadagnarsi" con un grande apporto energetico.

I sostituti dello zucchero non contengono calorie?

Falso. Tra i sostituti dello zucchero figurano gli edulcoranti e i succedanei. Entrambi i gruppi comprendono sostanze che contengono calorie. I succedanei dello zucchero come lo xilitolo e il sorbitolo contengono calorie. In questo caso è utile leggere le indicazioni del produttore sul contenuto calorico del prodotto. Esistono però anche edulcoranti, come il ciclammato, che sono privi di calorie. Qui trovi ulteriori informazioni sui sostituti dello zucchero.

Le bevande light e zero fanno ingrassare?

Falso. Molti prodotti light contengono edulcoranti artificiali come l'aspartame e il ciclammato. Questi non hanno calorie e sono una buona alternativa alle bevande e ai cibi dolcificati con lo zucchero. Non è stato possibile provare scientificamente che gli edulcoranti facciano venire fame e facciano ingrassare o provochino tumori. Ciononostante, le bevande light dolci ci impediscono di "disabituarci" ai sapori dolci. Tuttavia possono essere di aiuto quando si ha voglia di un dessert o di qualche golosità.

Lo zucchero di canna grezzo è meglio dello zucchero raffinato?

No. Lo zucchero di canna grezzo è meno raffinato dello zucchero di canna tradizionale o dello zucchero di barbabietola. Si presenta solitamente con una colorazione più scura, perché contiene una quantità minima di sali minerali in più. Tuttavia, tale tenore è solo lievemente più alto rispetto a quello di altri tipi di zucchero e data la ridotta quantità consumata non vi è alcuna differenza dal punto di vista della salute.

«Senza zuccheri aggiunti» significa «senza zucchero»?

No! La dicitura «senza zuccheri aggiunti» indica solo che al prodotto non è stato aggiunto zucchero. Il prodotto però può avere per sua natura un elevato tenore di zucchero. È ad esempio il caso dei succhi di frutta e degli smoothie. È consentito definire un prodotto «senza zucchero» solo se non contiene più di 0,5 grammi di zucchero per ogni 100 grammi o per ogni 100 millilitri. Sono considerati «poveri di zucchero» i prodotti che non contengono più di 5 grammi di zucchero per ogni 100 grammi. Per le bevande il limite è 2,5 grammi di zucchero per ogni 100 millilitri.

Per saperne di più sullo zucchero

Vai al Dossier

di Redaktion iMpuls,

pubblicato in data 31.03.2023, modificato in data 21.09.2023


Das könnte Sie interessieren:

Dal 16.4 al 22.4: carote, mele Golden o zucchine bio a solo 1 franco

Scopri di più
Vitaminfranken IT