Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

7 miti sull'alimentazione alla prova dei fatti: cosa è realtà e cosa è fantasia?

È meglio fare colazione o no? E le uova devono davvero andare in frigorifero? iMpuls sfata i miti che aleggiano sugli alimenti.

1. Le verdure fresche sono più sane di quelle surgelate

Non sempre. "Le verdure surgelate di solito vengono congelate direttamente. In questo modo le vitamine spesso si preservano meglio rispetto alle verdure sottoposte a lunghi percorsi di trasporto, tanto più quando passano troppo tempo nel frigorifero di casa prima di essere consumate", dice Pia Teichmann. Con la cosiddetta surgelazione d'urto, spinaci, piselli e simili vengono congelati a meno 30 gradi. In questo modo si forma rapidamente un sottile strato di ghiaccio che preserva le pregiate sostanze contenute e si formano cristalli di ghiaccio molto piccoli che danneggiano meno le verdure. Tuttavia, se coltivi da te le tue verdure e puoi semplicemente raccogliere qualcosa dal tuo orto o dai tuoi vasi in balcone per i tuoi pasti, o se acquisti verdura regionale, sei sulla strada migliore in fatto di vitamine, a patto che tutto sia preparato tempestivamente e delicatamente (leggi di più sulla corretta preparazione e conservazione degli alimenti).

2. Le uova vanno conservate in frigorifero

Sì. "Nel negozio le uova non sono refrigerate. Se fossero state refrigerate, avrebbero "sudato" durante il trasporto a casa, perdendo così il loro strato protettivo naturale", spiega Pia Teichmann. Ma una volta arrivate a casa tua, le uova dovrebbero essere messe direttamente in frigorifero. "Ciò ne prolunga la durata di conservazione". (Per saperne di più sulle uova fresche)


3. Gli alimenti riscaldati perdono sapore

"Sì", dice Mirko Buri. "Naturalmente, non tutto ciò che viene riscaldato è meglio di ciò che viene preparato al momento. Ma se il cibo viene raffreddato rapidamente, un gratin di patate o dei crauti riscaldati, ad esempio, possono avere un sapore migliore di quelli appena cucinati. Come diceva mia nonna, "Bisogna saper aspettare".

Anche i piatti a base di funghi possono essere riscaldati. Tuttavia, devono essere raffreddati rapidamente, ad esempio mediante un bagno di acqua ghiacciata, e poi conservati in frigorifero a 2-4 °C. Prima di essere consumati, devono essere riscaldati a una temperatura minima di 70 °C e consumati entro 2 giorni dalla preparazione. Maggiori informazioni su come raccogliere i funghi e sulle sostanze che contengono.

4. Il mito "Una mela al giorno toglie il medico di torno"

Falso. La cosa importante è uno stile di vita sano che comprenda una sufficiente attività fisica e un'alimentazione bilanciata, che includa un'ampia e varia selezione di verdura e frutta di diversi colori. I singoli alimenti in sé non sono determinanti. Le mele non contengono quantità significative di vitamine e minerali. Scopri di più sull' alimentazione bilanciata.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

Vai al Dossier

5. Se mangio cetrioli e angurie, devo bere di meno

Falso. "Entrambi contengono molta acqua, ma si dovrebbero comunque bere 1,5 litri di acqua e infusi non zuccherati ogni giorno ", dice Pia Teichmann. Un'ulteriore assunzione di liquidi attraverso verdura o frutta non è tuttavia nociva. Per saperne di più su "frutta e verdura ricche di acqua".

6. Tutta la verdura e la frutta va sbucciata

Falso. "I prodotti coltivati biologicamente, come le carote o le pastinache, possono essere consumati senza ulteriori accorgimenti, mentre la buccia degli agrumi può essere lavorata ulteriormente", afferma lo chef bernese e pioniere della lotta al food-waste Mirko Buri. I suoi consigli: "Dalla buccia d'arancia bollita si possono ottenere ad esempio l'olio d'arancia o il dressing all'arancia per le insalate. Le bucce di carota essiccate possono essere utilizzate, grattugiate finemente, come insaporitore nei sali per verdure o nei brodi in polvere". Per saperne di più a proposito di "Sbucciare o no?".


7. La colazione è obbligatoria

Sì e no. A favore della colazione vi è il fatto che fornisce energia per iniziare la giornata. Si può inoltre osservare che molte persone mangiano troppo nel corso della giornata se a colazione hanno risparmiato sulle calorie o non hanno mangiato affatto. Tuttavia, forzare se stessi o i propri cari a fare colazione non è la strada giusta. "Chi semplicemente non la consuma volentieri o non può farla, ad esempio a causa del lavoro a turni, non deve necessariamente fare colazione." Consigli per una colazione sana.

di Ringier Brand Studio / Cilgia Grass,

pubblicato in data 14.09.2020, modificato in data 28.09.2023


Potrebbe interessarti anche: